Nettuno Scacchi

Associazione Dilettantistica Scacchi Nettuno – Gardolo (TN)

il pomeriggio del Kaizer: i principi fondamentali

Come annunciato in precedenza il giorno 30 gennaio alle ore 17,00 iniziano i giovedì del Kaizer.

“Che cos’è il Kaizer?” il Kaizer è un sistema di abbinamento inventato un presidente di un circolo olandese negli anni 50 il motivo era che intorno al 1950 il sistema di abbinamento più diffuso era il Round-Robin, o all’italiana. Keizer, come tutti gli organizzatori di tornei scacchistici, si trovava talvolta a doversi confrontare con i problemi causati dall’assenza non preventivata di uno o più iscritti oppure che giocatore di Elo 2000 ai primi turni incontravano giocatore con Elo 1500 o minore ed il risultato era quasi scontato ( da notare ho messo il QUASI perché negli scacchi non si può mai sapere :) )

I principi di base del sistema Keizer sono i seguenti:
• non è obbligatorio disputare tutti i turni in programma
• ci si può iscrivere anche a torneo iniziato
• gli abbinamenti vengono calcolati poco prima dell’inizio del turno sulla base dei giocatori presenti
• tutti i giocatori presenti ad un turno disputeranno sicuramente la partita, tranne in caso di numero di giocatori dispari (in tal caso un giocatore vincerà per forfait)
• ogni giocatore non è obbligato ad incontrare tutti gli altri
• può succedere che due giocatori si incontrino più di una volta nel corso del torneo
• ad ogni turno il sistema produce abbinamenti tra giocatori di forza simile
• i giocatori assenti ad un turno non perdono il diritto di disputare i successivi turni del torneo

Per la gestione dei turni si compila una lista di giocatori in ordine decrescente alla punteggio Elo; ad ogni giocatore viene assegnato un Valore iniziale decrescente partendo dal primo all’ultimo. Es il giocatore con punteggio Elo più alto avrà un valore di 100, il secondo 98, il terzo 96 e cosi via fino all’ultimo giocatore.

Gli abbinamenti si stabiliscono in un modo molto semplice: il giocatore con il Valore più alto incontra il secondo, il terzo incontra il quarto, e così via. Ma la regola più importante è che “Ad un giocatore che ne batte un altro vengono attribuiti i punti del Valore dell’avversario, in caso di patta la meta’, in caso di sconfitta nessun punto”.

Esempio
lista giocatori: Panjkovic 100, Tonina 98, Bortolotti 96, Filosi G. 94
1° turno: Panjkovic-Tonina 1-0 Filosi-Bortolotti ½
Classifica Panjkovic 98 (100) Bortolotti 47 (98) Filosi 46 (96) Tonina 0 (94)
tra parentisi il punteggio del prossimo turno perchè il valore del giocatore varia dopo ogni turno alla fine del toreno il Valore viene aggiunto al punteggio precedente
2 turno: Bortolotti-Panjkovic 0-1 Tonina-filosi 1-0
Classifica Panjkovic 196 (100) Tonina 96 (98) Bortolotti 47 (96) Filosi 46 ( 94)
e cosi via per tutti i turni del torneo.

Distinti Saluti
L’AR Darigo Stefano ( l’esempio del torneo e puramente casuale :) )